Parcheggi vicino a Una giornata a Venezia

19 Parcheggi trovati

Parcheggi vicino a Una giornata a Venezia

Tra gondole e canali la cosa più probabile è che al tuo arrivo a Venezia non saprai da dove iniziare la tua visita, tante sono le cose da fare e vedere!

Ecco perchè ci sembra il caso di fare un po’ di ordine, consigliandoti l’itinerario perfetto per un giorno a Venezia, una delle città più magiche e romantiche del mondo!

Come dovresti già sapere, Venezia non è certo una città da girare in macchina (anche perché non esistono le strade, piccolo dettaglio), ma questo non sarà un problema dato che visitare a piedi il centro storico è un vero e proprio piacere ;)

 

Cosa vedere a Venezia in un giorno

La tua visita inizierà quasi certamente da Piazzale Roma, che è l’ultima zona alla quale potrai arrivare in macchina: a questo punto infatti c’è bisogno di cambiare mezzo di trasporto ;)

Prendi la linea 2 di vaporetto che parte proprio dal piazzale e percorre tutto il Canal Grande, goditi la navigazione e scatta foto al panorama. Prossima fermata: Piazza San Marco!

Inutile mentire infatti, se hai una sola giornata per visitare Venezia è d’obbligo iniziare dal cuore della città, dove sorge la meravigliosa Basilica di San Marco. La coda per poter visitare l’interno è lunga se non hai già prenotato il tuo biglietto, ma ne vale decisamente la pena. Inoltre non dimenticare di salire anche sul campanile, per scattare qualche foto dall’alto della città con cui sarai l’invidia di Instagram.

Sopravvivere alla folla di turisti (e piccioni) di Piazza San Marco è un’impresa degna di nota, per la quale ti meriti almeno un caffè. Per questo non devi fare molta strada, dato che proprio sulla piazza si trovano diversi bar prestigiosi, come il Caffè Florian e il Caffè Lavena. Scegli quello che preferisci, ma ricorda: bere un caffè senza distogliere lo sguardo dalla bellissima Basilica di San Marco ha il suo prezzo ;)

Adesso che hai ripreso le forze, dovresti avere ancora un po’ di tempo per continuare la visita prima di pranzo, ed essendo già in Piazza San Marco ti consigliamo di visitare subito il Palazzo Ducale, sede del doge all’epoca della Serenissima. Finito il giro nel palazzo, passa a scattare un paio di foto al Ponte dei Sospiri, è uno dei più celebri di Venezia e collega il Palazzo Ducale alle Prigioni Nuove (puoi quindi immaginare a cosa sia dovuto il suo nome).

 

L’ora del cicchetto

Non ti preoccupare, non è un’incitazione all’alcolismo, è che in quasi tutti i ristoranti di Venezia si servono i cosiddetti cicchetti. Si tratta in poche parole di piccoli aperitivi, spuntini, un po’ come le famose tapas spagnole!

La caccia al miglior cicchetto (e al meno costoso) potrebbe essere però più dura del previsto, anche perché essendo una città piena di turisti, i prezzi per mangiare a Venezia sono decisamente alti.

Una possibilità però per mangiare al più autentico stile veneziano, senza spendere un occhio della testa, sono i bacari: un tipo di osteria caratteristica della città, dove il vino scorre a fiumi, i cicchetti non mancano e dove si respira finalmente un’atmosfera autentica, che potresti non aver ancora assaporato visitando i luoghi più turistici della città.

Ci sono bacari in tutta la laguna, ma uno dei più amati è senza dubbio l’Antica Osteria Alla Vedova (Trattoria Cà d’Oro), nel sestiere di Cannaregio. Altre ottime opzioni però sono anche l’Osteria Bancogiro, l’Osteria Al Ponte e l’Osteria al Garanghelo. A te la scelta ;)

 

Continua la tua visita a Venezia

Hai fatto il pieno di cicchetti e piatti tipici ed è arrivato il momento di smaltire il tutto con una bella passeggiata tra le calli di Venezia (o con un giro in gondola che comunque è sempre un’ottima – e romantica – alternativa).

Pensavamo che potresti dedicare il pomeriggio a visitare alcuni dei punti di interesse più caratteristici di Venezia e tra questi non possono certo mancare il Ponte di Rialto, nel sestiere di San Polo, la Scuola Grande di San Marco e la Chiesa di Santa Maria dei Miracoli.

Pausa merenda? Allora puoi fare un salto alla Fontego delle Dolcezze o alla Suso Gelatoteca, mentre se sei in giornata creativa dovresti fare un salto alla White Gelateria, per un gelato… personalizzato ;)

Adesso puoi continuare in direzione della Basilica di Santa Maria della Salute, situata nel sestiere di Dorsoduro e affacciata sia sul Canal Grande che sul Canale della Giudecca.

Come come? Da qui si vede un’altra bellissima basilica su una piccola isola? È la Chiesa di San Giorgio Maggiore, e per visitarla non dovrai far altro che tornare a Piazza San Marco e prendere il vaporetto che ti porterà dritto dritto all’isoletta su cui sorge la basilica.

A questo punto, dopo tutto questo giro, calcoliamo che saranno già le 18:00 o le 19:00.

 

Che caso….

…è l’ora dello spritz!

Infatti non vorrai mica lasciare Venezia senza aver bevuto almeno uno (o due) spritz! Per farlo, e per farlo bene, ti consigliamo di fare un salto all’Osteria al Mercà, al Borrachero, alla Cantina Vecia Carbonera o alla Taverna del Campiello Remer.

Se si sta facendo tardi non ti preoccupare, potrai anche bere uno dei migliori spritz di Venezia sulla via del ritorno, a pochi passi da Piazzale Roma, nel Bacareto da Lele!

La giornata volge al termine, e nonostante sia stata piena sappiamo che te ne vai a malincuore e con la voglia di restare più a lungo. In effetti Venezia ha ancora tantissimo da offrire, per non parlare di tutte le isolette della laguna, come Murano e Burano!

Che facciamo, lo organizziamo anche un weekend a Venezia? ;)

I famosi biscotti

Continuando a navigare sulla nostra pagina web, accetti la nostra .