Trieste

La città di Trieste è il capoluogo del Friuli-Venezia Giulia, affacciata sull'omonimo golfo nella zona più settentrionale del Mar Adriatico, si trova a solo pochi chilometri dal confine con la Slovenia, a cavallo fra l'Italia e la penisola istriana.

A causa della sua posizione Trieste è sempre stata una città combattuta sin dall'antichità, passando da una dominazione all'altra; dai romani ai bizantini e dai bizantini ai franchi, fino a convertirsi nel 1700 in porto franco dell'Impero Austriaco. Bisognerà aspettare fino agli inizi del 1900 per osservare la nascita dell'irredentismo triestino, che anelava l'annessione della città all'Italia, desiderio che si realizzerà nel 1920 con la firma del Trattato di Rapallo.

Al termine della seconda guerra mondiale Trieste viene occupata dalla Germania nazista, che ne farà zona di operazioni di guerra, attuando forti repressioni sugli abitanti e adibendo la Risiera di San Sabba, oggi visitabile come Monumento Nazionale e museo, a campo di prigionia e di sterminio per ebrei e partigiani italiani e slavi, con forni crematori attivi a pieno regime.

Al giorno d'oggi Trieste è una città di grande importanza commerciale, data la sua posizione e il suo grande porto che permettono scambi internazionali di merci tra i mercati asiatici e dell'Europa centro-orientale.

Grazie alla sua storia Trieste è un crocevia di culture e popoli, interessante da visitare per la sua gastronomia e per le numerose architetture di differenti epoche che si possono ammirare per tutto il centro storico.

Prima fra tutte è la Cattedrale di San Giusto, edificata nel 1300 e situata sul colle di San Giusto, a pochi metri dai resti del foro romano e dal Castello-fortezza di Federico III. Dal colle si può scendere a piedi per addentrarsi nella Trieste Vecchia, dove si possono ammirare la Tor Cucherna, unica rimasta delle antiche mura della città, l'arco di Riccardo e il Teatro romano, riportato alla luce negli anni '30.

Trieste è una città tutta da scoprire, rigorosamente a piedi, perchè ogni angolo nasconde una storia e sembra quasi che ogni vicolo del centro storico porti a un nuovo luogo da visitare, sia esso una chiesa, un palazzo o un parco.

La circolazione dei veicoli a Trieste inoltre è limitata da diversi tipi di Zona a traffico limitato (ZTL). Le ZTL di tipo A prevedono il divieto di transito per tutte le categorie di veicoli tranne qualche eccezione per mezzi di soccorso, forze dell'ordine e carico e scarico, mentre le ZTL di tipo B permettono l'accesso a patto di aver richiesto il permesso corrispondente, e sono provvisorie e delimitate.

Vi sono poi le Aree Pedonali Urbane, con il divieto assoluto di circolazione dei veicoli privati. Tuttavia muoversi senza auto non è un problema, grazie alle più di 50 linee di trasporto pubblico che servono la città, tra le quali anche il Tram centenario panoramico che unisce la città con la frazione di Opicina e le linee marittime per Muggia, Grignano/Miramare, Duino e Sistiana.

Meglio parcheggiare la macchina, vero?

Dato però che a Trieste il parcheggio è "selvaggio" e non è difficile vedere auto parcheggiate in zone di divieto di sosta, l'opzione migliore è cercare un parcheggio sorvegliato, come ad esempio il parcheggio Silos a Trieste!

Con Parclick puoi riservare in anticipo il tuo parcheggio a Trieste, per non perdere tempo e iniziare a visitare subito la città!

Altri luoghi a Trieste